Il metodo Feldenkrais è una terapia o una riabilitazione?

Moshe Feldenkrais ha scritto: “Ho qualche difficoltà a spiegare ai miei allievi che non sono un terapeuta, e che toccare una persona con le mani non è terapeutico in sé e non guarisce, anche se è vero che attraverso il tocco la persona migliora. In realtà ciò che accade e che la persona impara.” Il metodo Feldenkrais non è un tipo di fisioterapia, di riabilitazione, o una psicoterapia, in quanto ha il solo scopo di ri-educare e non di curare o di far guarire. I profondi cambiamenti a livello fisico, emotivo o psicologico che si ottengono con la pratica del metodo sono dovuti al fatto che migliora la sensibilità (cioè la capacità di sentire come ci si “usa”), e il movimento stesso (maggiore coordinazione, un uso più efficiente dei muscoli e dello scheletro, ecc.). Una sensibilità più fine e capacità motorie più differenziate portano benefici specifici che si riflettono sulla persona nella sua totalità. Durante le lezioni avviene ad opera del sistema nervoso ciò che chiamiamo una “integrazione funzionale”.