Il metodo è un tipo di ginnastica?

Nonostante sia a volte inserito tra le ginnastiche dolci, in quanto si occupa di movimento, il metodo Feldenkrais non è una ginnastica nel senso tradizionale del termine perché il movimento è strumentale all’ascolto di se stessi. L’interesse viene spostato dallo sviluppo dei muscoli alla stimolazione della corteccia neuromotoria, con una particolare consapevolezza per il ruolo dello scheletro nel movimento. Non interessa tanto che cosa facciamo, ma come lo facciamo, per diventarne consapevoli ed esercitare su di esso un maggior controllo. Non si cerca di allenare i muscoli o di accrescere la loro forza e la flessibilità articolare mediante esercizi ripetuti all’infinito. Nel Feldenkrais lo scopo dei movimenti è quello di diventare più consapevoli dei nostri schemi abitudinari e di come usiamo il nostro organismo, e di imparare nuovi schemi motori. I movimenti vengono scomposti in modo minuzioso e vengono ricomposti nell’azione funzionale, attraverso il lavoro di integrazione svolto dal cervello e dal sistema nervoso. Scriveva Feldenkrais: Non è raro che si riesca a ristabilire in pochi minuti il controllo sull’intera gamma delle possibilità di un’articolazione, mentre con l’esercizio fisico ci sarebbero voluti mesi e mesi. E il controllo conquistato, una volta integrato nel comportamento normale, rimane operante come una seconda natura, senza bisogno di una particolare attenzione.”